La Palestra Popolare Stevenson di Piacenza vince a Milano!

23804439_10155561648353429_2095863929_n
Il nostro atleta con la maglietta dell’antagonismo piacentino viene proclamato vincitore

Dopo quasi quattro anni di attività, la Palestra Popolare Stevenson di Piacenza si è affacciata nel mondo dei tornei fra realtà simili.

E lo ha fatto nel modo migliore, conseguendo una vittoria con un suo atleta vittorioso nell’incontro della massima categoria di peso ella serata (75 kg).

Ma, anche se sul ring si vedeva una sola persona, ci eravamo tutti. Tutti noi che in questi anni abbiamo lottato per far vivere una realtà che non si limitasse ad offrire un pur necessario servizio in termini di accesso allo sport (e alla salute) gratuito, ma anche a trasmettere attivamente i valori dell’antirazzismo e dell’antisessismo.

Una realtà determinata a continuare. Ci trovate ogni lunedì sera alle 21 nel salone interno della Coop Infrangibile (ingresso da via Tortona).

Sempre su la guardia!

23758288_10155561648508429_25111009_n
I ragazzi della palestra in trasferta per fare il tifo

Lunedì 21 riapre la nostra palestra a S.Antonio!

2015-09 volantino palestra

Riprendono gli allenamenti!

Per il terzo anno di fila la Palestra Popolare Teofilo Stevenson vi propone il corso gratuito di Muay Thai, lo sport antirazzista per eccellenza!

Tutti i livelli di forma ben accetti, ci si da una mano a vicenda!

Iniziamo LUNEDI 21 SETTEMBRE alle 21 presso il salone al primo piano nel cortile interno della Coop S.Antonio.
Non mancare!

P.S. cosa ti serve:
-scarpe da ginnastica
-pantaloncini comodi
-maglietta
-bottiglietta d’acqua
…tutto il resto lo abbiamo noi!

https://www.facebook.com/events/1694960074056397/

Allenamenti estivi Palestra Popolare Teofilo Stevenson!

2015-06 volantino palestra

Da martedì 9 giugno, tutti i martedì alle ore 21, tornano gli allenamenti autogestiti di Muay Thai della Palestra Popolare Teofilo Stevenson Piacenza.

Lo sport popolare come occasione di crescita collettiva, senza finalità agonistiche ma nell’ottica di tirare fuori il meglio da ognuno.

Sport gratuito contro il razzismo nell’ottica dell’antagonismo dal basso al capitalismo (sport e salute sono nostri diritti, sappiamo che non ce li “concedono” e quindi ce li riprendiamo!)

Il modulo estivo si svolgerà tutti i martedì alle 21:00, partendo da martedì prossimo 9 giugno e fino a martedì 14 luglio.

Gli allenamenti si svolgeranno nel cortile interno della coop S.Antonio.

COSA TI SERVE: pantaloncini e maglietta (o anche no maglietta se preferisci), scarpe da ginnastica (se non le hai suggeriamo quelle da 15 euro a Decathlon), una bottiglietta con acqua e zucchero da usare durante l’allenamento. Guantoni e colpitori li abbiamo noi. Dopo qualche allenamento è suggerito l’acquisto di un paradenti (5 euro) ma non è strettamente necessario per cominciare.

COME CI SI COMPORTA: come abbiamo detto, non vogliamo inseguire l’agonismo su un terreno che non ci compete. Seguendo gli allenamenti ti rimetterai in forma alla grande ma dal punto di vista sportivo è solo un primo passo, se poi ti appassionerai potrai continuare in altre palestre professionali. Quindi lascia a casa imbarazzi, vergogna o paura: il senso è proprio darsi una mano a vicenda, nessuno di noi vale più di un altro! Si seguono le indicazioni del maestro ma nessuno viene lasciato indietro o preso in giro se ha un livello atletico inferiore ad altri! A inizio e fine allenamento si da tutti una mano a pulire.

COME NON CI SI COMPORTA: coerentemente a quanto sopra, non sono ammessi comportamenti machisti (“vi faccio vedere io quanto sono forte!”), sessisti (“con lei non mi alleno perché tanto è una ragazza” o “vado a vedere se c’è della figa”) o razzisti (lo sport per noi è il linguaggio dell’antirazzismo, il nostro collettivo è chiaramente orientato in questa direzione!). Pertanto, se qualcuno vuole venire a far vedere quanto è fenomeno, l’applauso glielo facciamo prima e può risparmiarsi la figura del coglione.

LINK FB:
https://www.facebook.com/events/968118093219508/

Trasferta NAP ai mondiali antirazzisti 2014

Come tutti gli anni, trasfertona-delirio ai mondiali antirazzisti di Bosco Alberganti.
Come ogni anno andremo per fare casino, urlare, accendere fumogeni e ribadire che CHI AMA LO SPORT ODIA IL RAZZISMO.
Quest’anno abbiamo pure avviato una palestra, per cui a maggior ragione.
La sera individuata è venerdì 4 luglio (suona una nostra vecchia conoscenza, la Banda Bassotti). Partenza alle 15 se andiamo in macchina (dipende da quanti partecipanti si faranno vivi contattandoci qui o tramite i soliti numeri che a piacenza ben conoscete) o in alternativa con il treno delle15:52 da piacenza a castelfranco, e da li il pulman CAVAZZONA – CASTELFRANCO EMILIA scendendo alla fermata Cavazzona (da li son 5 minuti a piedi).
NOVITA': due ragazzi del NAP sono impegnati anche durante i tornei diurni, quindi appena arriviamo andiamo a fargli la festa!

DOMENICA 8 GIUGNO DAX VIVE+CENA PALESTRA+FESTA TRASH…TUTTO IL NAP MINUTO PER MINUTO.

Far politica dal basso è dura: in quest’annata 2013/2014 ce ne siamo resi conto. Tra una lotta degli studenti contro SETA e un ciclo di autoformazione, tra un picchetto all’IKEA e l’avvio della palestra popolare, tra una trasferta e un picchetto antisgombero a volte ci è mancato persino il tempo per respirare!
Quando si è così tirati se ci si rilassa si collassa irrimediabilmente!
Per questo, insistiamo nella nostra iperattività militante proponendovi una giornata di full immersion nelle molteplici declinazioni della resistenza in salsa piacentina…

DOMENICA 8 GIUGNO PRESSO LA COOP INFRA (via Alessandria 16) VI PROPONIAMO:

– dalle 18 alle 20 PRESENTAZIONE DEL LIBRO “RESISTO” , IN RICORDO DI DAX, con i compagni di CUORE IN GOLA – Milano

– dalle 20 alle 21e30 CENA DI AUTOFINANZIAMENTO DELLA PALESTRA POPOLARE TEOFILO STEVENSON, a due mesi dall’avvio e felici dei nostri risultati, per mettere da parte un po’ di soldi e migliorare la strumentazione

– dalle 21e30 alle 24:30 FESTA TRASH nel salone della CoopInfra. Ai piatti (o meglio al mac) due figure misteriose ma che promettono ignoranza nel giusto quantitativo: DJ CAVALLO (Milano) e DJ LADYLOWTEK (Fiorenzuola/Bologna). Graditi travestimenti da Max Pezzali o BayWatch.
https://www.facebook.com/events/1385782551711353/?notif_t=plan_user_invited

Partita alla grande la palestra del NAP!!!

E’partita lunedì sera la palestra del NAP intitolata a Teofilo Stevenson! Come ci aspettavamo, è stato un vero successo, con già 14 allievi destinati (purtroppo o per fortuna!) a crescere già lunedì prossimo!

Da ora in poi, chiunque voglia avere un accesso gratuito all’attività fisica e a uno sport divertente come la Muay Thai è libero di venire a trovarci, ogni lunedì sera dalle 21 alle 22e30 in via Bagarotti 7!!!

Sport è antirazzismo, sport è mutuo aiuto e autogestione…per questo come Palestra popolare Teofilo Stevenson chiediamo a gran voce la liberazione degli arrestati sabato scorso a Roma, perchè erano in piazza a combattere per idee che vogliamo tradurre in sport con questo progetto!

Il NAP presenta…Palestra Popolare Teofilo Stevenson!

LO SPORT E’ UN DIRITTO, LO SPORT E’ ANTIRAZZISMO: IL NAP E IL COLLETTIVO STUDENTESCO SPARTACO SONO ORGOGLIOSI DI PRESENTARE LA PALESTRA POPOLARE TEOFILO STEVENSON!

Da LUNEDI’ 14 APRILE, ogni lunedì sera alle 21 presso “IL POSTO” di VIA BAGAROTTI N.7, terremo un corso autogestito di Muay Thai GRATUITO.

Il nostro obiettivo è realizzare un accesso gratuito allo sport che sia anche scuola di valori. Spesso lo sport ha costi proibitivi, non accessibili da studenti, operai e precari. Noi vi offriamo la possibilità di accedervi gratuitamente e con un approccio diverso da quello che trovereste in una palestra professionistica.

Non intendiamo infatti porci in competizione con palestre professionali e rifiutiamo il concetto di agonismo forzato: se qualcuno manifesterà una particolare propensione saremo ben lieti di innalzare per lui il livello di allenamento, ma la nostra intenzione è OFFRIRE UNA POSSIBILITA’ DI DIVERTIMENTO A CHI NON HA MAI FATTO SPORT o non lo fa da anni. Non aspettatevi quindi una palestra attrezzata e patinata: siamo tutti ragazzi e dobbiamo partire con i mezzi di cui disponiamo, puntando ovviamente a crescere. Partiremo quindi da un livello molto blando, senza però porci limiti e differenziando eventualmente le classi in un secondo momento.

La Muay Thai è uno sport che ben si presta a questa finalità: nata in tempi arcaici in Thailandia, implica un utilizzo completo della muscolatura di tutti gli arti e si caratterizza per la facile apprensione delle basi, garantendo quindi DIVERTIMENTO IMMEDIATO a tutti gli allievi. Fedeli al principio di AUTOGESTIONE, inoltre, cercheremo di integrare il corso con spunti presi da altre discipline: pugilato, Muay Boran, lotta a terra..e qualunque altra passione venga dagli allievi, che saranno coinvolti in prima persona laddove manifestassero l’interesse di trasmettere le loro particolari abilità.

Abbiamo deciso di intitolare il corso a TEOFILO STEVENSON, cubano 3 volte campione del mondo e 3 volte oro olimpico di pugilato, che negli anni ’70 divenne famoso per aver rifiutato 5 milioni di dollari offertigli per entrare nel mondo del professionismo gestito dal capitale americano. «Cosa sono cinque milioni di dollari in confronto all’amore di otto milioni di cubani?». Questa la frase che lo ha reso famoso e questo lo spirito della nostra palestra. Troppo spesso infatti lo sport contemporaneo è inquinato dal denaro, penalizzando le realtà di base e lo spirito autentico degli appassionati.

AMICIZIA, MUTUO AIUTO, RICERCA COLLETTIVA DEL MIGLIORAMENTO, ANTIRAZZISMO E ANTISESSISMO: questi sono i valori della Palestra Popolare Teofilo Stevenson. Se credi che nella nostra società ce ne sia bisogno sei il benvenuto, e…SEMPRE SU LA GUARDIA!

SUGGERIMENTI:
• Tutti gli allenamenti si terranno al lunedì, dalle 21 alle 22e30. Solo per la prima volta, lunedì 14 aprile, finiremo alle 23 perché l’allenamento sarà preceduto da una breve presentazione del corso.
• Sii puntuale! L’allenamento non aspetta e la parte iniziale di riscaldamento è fondamentale per godersi appieno il corso.
• Cosa ti serve? Un paio di pantaloncini e una maglietta. Se hai dei guantoni da boxe portali, se no, via via che progredirà il corso, sarebbe opportuno dotarsene (costo a decathlon: 20 euro), così come di un paradenti (5 euro) e di cavigliere (10 euro).
• Ti suggeriamo di fare un pranzo abbondante un po’ più tardi del solito (dopo le 13e30), e di mangiarti una o due banane verso le 7/7e30. Dopo l’allenamento per chi vuole si può andare a mangiare qualcosa e a bersi una birra insieme.
• Il “Posto” ha una sola doccia. Si può usare ma ovviamente richiederà del tempo. Fra di noi non ci formalizziamo: se volete andare a bere qualcosa post-allenamento si può pure andare dopo essersi dati una semplice asciugata rimandando la doccia a quando si è a casa.
• Lascia a casa imbarazzi e paranoie: lo spirito del corso è proprio volto al mettere tutti a loro agio, al tirare fuori il meglio senza spirito agonistico. Siamo tutti ragazzi, siamo tutti antirazzisti e antisessisti, non dobbiamo stabilire chi è il più bravo o il più macho ma imparare ad aiutarci l’un l’altro e autogestirci. Se qualcuno fosse intenzionato a venire solo per fare lo sborone e giudicare gli altri…beh, l’applauso glielo facciamo subito, dopodiché se ne può andare ed evitarsi la figura del coglione.

PRESIDIO ANTIFASCISTA CONTRO LA SGRADITA PRESENZA DI ROBERTO FIORE A PIACENZA

Ricevo e inoltro il comunicato col quale il NAP lancia per sabato 26 mattina (ORE 10e30 ALLA LUPA) un presidio contro la presenza di Roberto Fiore, leader nazionale di Forza Nuova ad un convegno organizzato dai medesimi. Inutile dire che vi invito tutti per difendere l’onore della nostra città da certi personaggi.

Piacenza, città medaglia d’oro della Resistenza, sabato 26 ottobre sarà insozzata dalla sgradita presenza di Roberto Fiore (esponente dell’eversione fascista, indagato per fatti legati allo stragismo nero e attualmente leader di Forza Nuova).
Motivo della sua presenza una pseudoconferenza presso l’Eurohotel di via Colombo contro l’ipotesi dello “ius soli” e sul tema dell’omosessualità. Già sappiamo che sarà in realtà la solita sfuriata nazista, razzista e sessista.
La presenza di un tale personaggio è inaccettabile nella nostra città, dove già nel 2009 si è verificato un tentato omicidio fascista.
PER QUESTO SAREMO IN PRESIDIO NELLA VIA DELL’ALBERGO, CONTRO OGNI TENTATIVO DI RIALZARE LA TESTA DA PARTE DI GRUPPUSCOLI TANTO INFAMI ED ESIGUI QUANTO TROPPO SPESSO SOTTOVALUTATI PER IL CARICO DI VIOLENZA RAZZISTA E SESSISTA CHE SONO IN GRADO DI DIFFONDERE NELLA SOCIETA’, ALIMENTANDO LA GUERRA FRA POVERI E CONTRO I “DIVERSI” MENTRE I PADRONI E CHI HA CREATO LA CRISI GOZZOVIGLIANO SERVENDOSI DI QUESTI ESECUTORI PER PLACARE IL CONFLITTO SOCIALE E INDIRIZZARLO SU FALSI OBIETTIVI.
ORE 10e30 NEL PIAZZALE DELLA LUPA!!!

DIAMO UN CALCIO AL RAZZISMO! Torneo di calcetto antirazzista.

Riprende l’annata lavorativa e scolastica e riprende l’attività del NAP. Quest’anno abbiamo scelto di ripartire dallo sport e dal valore dell’antirazzismo. Per questo, SABATO 22 SETTEMBRE ci troveremo sul faxall alle 13 per un torneo di calcetto antirazzista (squadre da 5, cambi liberi).
Per partecipare e iscriversi al torneo è consigliabile contattare i riferimenti nel volantino, ma l’iniziativa è aperta anche a studenti delle scuole superiori che decidessero di fermarsi a fine lezioni.
L’iscrizione è gratuita e in palio per i migliori goleador ci sono giustamente delle magliette antirazziste.
Non mancate!

NAP: incontri e trasferte estive.

Estate di “lotta, sport e balotta” per il NAP..fra un blocco e l’altro, fra una carica subita e una vittoria ottenuta al polo logistico, il Network Antagonista Piacentino ha ottemperato ai suoi “doveri estivi”.
Primo fra tutti, l’incontro di calcio a 11 contro i “vecchi comunisti” piacentini. Dopo anni di cocenti sconfitte, grande vittoria a tavolino per i giovani data la non presentazione dei rivali. Al contrario, i giovani si presentano in massa e inscenano una partita 11 contro 11: grande 5-3 per il team italo-albanese-egiziano (diciamo pure che la componente egiziana ha fatto il 99% del lavoro) contro il team italo-albanese. Presente anche un dodicesimo uomo di una decina di tifose/tifosi, un po’spenti ma fondamentali per la motivazione…

E se il tifo è stato un po’moscio al match “giovani contro giovani” non è stato così per l’ormai tradizionale trasferta ai “Mondiali Antirazzisti” a Castel Franco Emilia.
Un’edizione segnata come sempre dall’educazione all’antirazzismo, alla sportività di sinistra, e quest’anno anche dall’aiuto all’Emilia colpita dal terremoto. La delegazione piacentina del NAP, tre macchine, si è qui distinta per potenza vocale e propositività nel “fare casino” sotto il tendone. D’altra parte, birre fumogeni e petardi sono un tratto distintivo dei Mondiali al pari dell’impegno sociale e politico. E il prossim’anno…potremmo anche concorrere a uno dei tornei sportivi…AVANTI COSI’!!!